fbpx

Igiene della gravidanza: poche regole, ma importanti!

Pochi sanno che, durante la gestazione, ci sono “norme” da seguire in tema di igiene della gravidanza.
Infatti, è fondamentale avere consapevolezza dell’importanza che riveste per sé stesse e per il feto il rispetto di regole sull’igiene della gravidanza, da considerare durante i fatidici 9 mesi.

In tanti non le conoscono o, molto più spesso, le sottovalutano.

Evoluzione e igiene della gravidanza

Se prima non si faceva caso a tante cose, con il tempo, l’attenzione si è spostata sempre di più sulla futura mamma e sull’influenza che il suo stile di vita ha sul suo corpo e su quello del nascituro.

Durante la gravidanza, il corpo di una donna cambia, per prepararsi al parto, diventando più predisposto a contrarre infezioni. Perciò, oggi è forte l’esigenza di fissare norme di igiene, specifiche per il periodo di gestazione, per garantire uno stato di salute psico-fisica adatto ad affrontare i 9 mesi in modo più sereno.

Oltre ai tradizionali divieti per alcool, crudi, fumo e attività pesanti o rischiose per la vostra salute e quella del nascituro, quelle che intendiamo indicarvi sono piuttosto norme comportamentali e consigli per un corretto stile di vita in una fase tanto importante, come quella della gravidanza.

Bagno in gravidanza

Buona norma igienica è concedersi un bel bagno o doccia calda in gravidanza, soprattutto la sera, prima di andare a dormire.

Doccia e bagno vanno fatti ogni giorno, evitando temperature troppo elevate o troppo basse e mantenendosi intorno ai 30°C.

Ciò permetterà di sciogliere irrigidimenti muscolari, dare un po’ di sollievo al mal di schiena e alleviare la stanchezza caratteristica degli ultimi mesi.

Un consiglio è alternare getti di acqua calda e fredda su zone critiche, come seno, gambe e glutei, per tonificare i tessuti.

Terminata la doccia, applicate una crema idratante o specifica per prevenire le smagliature su seno, pancia e gambe.

Per quanto riguarda i capelli, potete lavarli con la frequenza che volete, ma sconsigliamo le tinture in particolare durante il primo trimestre, in quanto potrebbero avere un effetto nocivo sul feto causando danni all’embrione o dermatiti allergiche alla futura mamma.

Durante il secondo e terzo trimestre, sono consentite le tinture, ma andranno comunque evitate a base di ammoniaca.

In ogni caso, raccomandiamo di ricorrere a prodotti che siano meno aggressivi, anche se dai risultati meno duraturi: in questo modo, il rischio di dermatiti allergiche è ridotto di molto.

Igiene dentale in gravidanza

\Igiene dentale in gravidanza

Igiene dentale in gravidanza. Foto: www.motherandbaby.co.uk

L’igiene orale va curata in modo adeguato durante tutto il periodo, facendo attenzione a denti e gengive, più predisposti a carie, gonfiore e sanguinamento.

Andate con regolarità dal dentista, lavate bene i denti dopo ogni pasto, utilizzando un dentifricio salino o omeopatico, e fate degli sciacqui col colluttorio prima di andare a dormire.

Igiene della casa in gravidanza

Anche l’igiene domestica riveste un ruolo primario, specie se in casa ci sono animali, per evitare la presenza di virus o batteri pericolosi.

Tuttavia, se è vero che la pulizia della casa non va trascurata, è vero anche che dovrete rallentare i ritmi ed evitare di affaticarvi troppo nei lavori domestici, per cui: chiedete aiuto almeno per le pulizie più faticose, utilizzate i guanti quando maneggiate detergenti e prodotti ed evitate quelli troppo aggressivi o tossici, scegliendo prodotti naturali o ecologici, come il bicarbonato, per sbiancare, e l’aceto, per sgrassare e come anticalcare.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.